23 aprile 2008

Gli Aspetti



Trigono, quadrato, opposizione




Nel loro moto nel cerchio zodiacale, i corpi celesti si trovano sempre in posizioni diverse e a diverse distanze l’uno dall’altro. A una particolare distanza si crea tra loro un rapporto che ne modifica o ne intensifica l’influenza. Tale rapporto si chiama aspetto. Gli aspetti natali, cioè la posizione dei pianeti al momento esatto della nascita, gli aspetti celesti, cioè tutte le diverse posizioni che i pianeti assumono nel susseguirsi dei giorni e degli anni. I transiti tracciano una serie ininterrotta di aspetti celesti che urtandosi o fondendosi con gli aspetti natali ne completano l’influenza. L’analisi degli aspetti natali è inscindibile dall’analisi dei transiti che li seguiranno.

Possibilità di arrotondare: un aspetto è tanto più forte quanto più è esatto, cioè vicino alla distanza ideale. Sottomultipli di dodici.


Congiunzione due o più pianeti occupano gli stessi gradi (arrot. 9/10 gradi)
Sestile due o più pianeti a una distanza di 60 gradi (arrot. mass. 4 gradi)
Quadrato due o più pianeti a una distanza di 90 gradi (arrot. mass. 6 gradi)
Trigono due o più pianeti a una distanza di 120 gradi (arrot. mass. 7 gradi)
Opposizione due o più pianeti a una distanza di 180 gradi (arrot. 9/10 gradi)


Nell’analisi degli aspetti il semisestile corrisponde a quelle del sestile.
L’astrologia antica divide tra aspetti benefici (sestile e trigono) e malefici (quadrato e opposizione).

La congiunzione veniva definita benefica o malefica a seconda dei pianeti che la componevano.
L’astrologia moderna tende a liberarsi da questi schemi e suddividere in rigidi e negativi (quadrato e opposizione), ed elastici e positivi (sestile e trigono).

Il termine opposizione si definisce da sé; alla distanza di 180 gradi nella stragrande maggioranza si trovano due segni opposti e partecipano al loro naturale conflitto.
Due pianeti che formano un trigono occupano nella maggioranza dei casi due segni dello stesso elemento poiché Fuoco, Terra, Aria, acqua si susseguono a 120 gradi di distanza.


Gli aspetti principali


La congiunzione o vicinanza di due pianeti o più, viene considerata l’aspetto più influente. Implica il manifestarsi delle energie e delle caratteristiche pure dei pianeti in congiunzione e può essere considerata un canale attraverso cui le funzioni dei pianeti vengono espresse più facilmente dal soggetto. Esiste un aspetto ambiguo derivante dalla tensione interiore e dall’attrito di diverse energie che possono essere non complementari, se non antagoniste.
Nella vita quotidiana tale ambiguità può creare difficoltà nei rapporti con gli altri, specie nelle situazioni in cui bisognerebbe moderare o controllare le reazioni per evitare attriti. Può essere necessario apprendere un simile modus vivendi per integrarsi nella società. Questo miscuglio di energie preme per trovare espressione, si creano canali da utilizzare. La facilità e l’efficacia con cui una persona utilizza tali energie dipende dalla affinità dei pianeti in congiunzione. L’utilizzo corretto fa seguito a un vantaggio sulla persona e sugli altri. Se i pianeti non sono affini non interagiscono con facilità, si scatenerà una lotta interiore per ottenere aggiustamenti.

Il sestile indica un rapporto naturale di energie tra i pianeti interessati e possiede un’associazione particolare con la psiche. A seconda dei pianeti fornisce indicazioni sulla natura della psiche della persona e probabili contenuti naturali degli schemi di pensiero.
Favorisce la capacità di assorbire informazioni, raccogliendo e collegando i frammenti di conoscenza in un comprensione sintetica. Si rivela attraverso le azioni e attraverso la capacità di comunicare con gli altri. Predispone per l’espressione creativa mediante l’uso della parola scritta e parlata. Incoraggia l’apertura mentale, lo sviluppo della curiosità, il raggiungimento dell’armonia, crea spazio per percezioni nuove.

Il trigono è un aspetto positivo, foriero di riconciliazione, unifica attivamente due energie anche in opposizione. Simbolo il triangolo. Plutone che comprende e risolve i dualismi, i trigoni che lo collegano a qualsiasi pianeta costituiscono la chiave al processo di integrazione personale.

Il quadrato indica un rapporto di energia di tensione e di sfida risolto da una particolare forma di adattamento interiore. Dona una maggiore armonia interiore dopo notevoli fatiche e frustrazioni psicologiche; l’individuo sperimenta una sorta di rinascita. Presenta barriere della psiche, ostacoli sulla strada prescelta, lezioni e sfide che non si possono evitare, crisi inevitabili, fasi del cammino esistenziali. Indica la necessità di rivedere la vita interiore, la psiche e le emozioni.

L’opposizione interessa il mondo oggettivo esterno e i rapporti con gli altri. Le opposizioni si proiettano all’esterno come per Ombra, sugli altri, possono essere osservate ed elaborate come proiezioni psicologiche. Comportamento coercitivo, pretese eccessive o manipolazione del prossimo e delle situazioni, introversione. Trigoni o sestili possono mitigare questi problemi.

Analisi degli aspetti


Nessun commento: