13 agosto 2008

Modelli Planetari

Iniziando l'analisi si può dare una veloce occhiata a come si presenta graficamente il tema nella sua totalità. Barbault, nel suo "Trattato pratico di Astrologia" riconosce alcuni modelli planerari che possono dare un indicazione iniziale per il lavoro di decodifica. Se il tema si presenta come uno dei modelli riportati più avanti, fornisce una prima linea generale su cui lavorare (salvo indicazioni diverse negli aspetti principali che vadano a smentire questa prima analisi); se il tema non presenta nessuna di queste caratteristiche si può passare direttamente all'analisi successiva.

Modello emisferico

È il modello graficamente più semplice con qui una totalità può essere scissa in due parti uguali. La divisione in due produce l'aspetto di "opposizione nel modello planetario". Tutti i pianeti sono raccolti in una metà della carta natale, in sei case contigue, lasciando vuole le sei opposte. Significato particolarmente forte. I pianeti si trovano su un lato, sopra o sotto l'orizzonte, a est o a ovest dell'asse MC. Questa distribuzione stabilisce un'opposizione tra le due metà della carta, tra sezione vuota e quella piena. I pianeti rappresentano modi di attività funzionali entro un tutto organizzato.
Dove è un pianeta, là dovremo trovare un fuoco di attività. Dove c'è attività, c'è anche "coscienza": l'attenzione della persona è diretta al tipo di circostanze e di condizioni necessarie per tale attività. Un pianeta in una casa attira l'attenzione sui contenuti, le esperienze della casa. Quando svariati pianeti si trovano in una casa, il soggetto affronterà i vari tipi di confronti relativi a questa casa in numerosi modi; in queste esperienze saranno coinvolte svariate funzioni, in una volta e in successione. Ogni indicazione può avere un significato tanto negativo. quanto positivo.


La potenzialità di ambedue è presente. Case ricche di pianeti possono essere ricche nella loro diversità, ma anche confuse o sconcertanti. L'attenzione è fissata su un area della vita che lì presenta problemi precisi. L'attenzione è posta nell'emisfero occupato dai pianeti. Tuttavia la sezione vuota non è vuota. Bisogna guardare entrambe le parti e valutarne il rapporto. Può essere interpretato come il rapporto fra ciò che viene realizzato e ciò che rimane in una condizione di potenzialità.
Una vita divisa può basarsi su un conflitto irrisolto, una rottura tra l'attività conscia obbiettiva nel mondo esterno e la coscienza soggettiva di sogno in un mondo interno. La dualità pieno — vuoto e oggettiva — soggettiva indicherebbe uno stato costante di interazione dinamica. Può significare compimento o divorzio, rottura della relazione che lega l'opposizione.
L'Ascendente si riferisce al polo della personalità individuale, mentre il Discendente rappresenta la capacità di relazione e il modo caratteristico con qui una persona entra in relazione. Il pianeta al centro fa da intermediario all'opposizione. Può essere considerato il centro di gravità dell'emisfero di attività conscia. Anche il segno e la casa (opposti vuoti ai pianeti) sono importanti.
L'integrazione globale può solo raggiungersi in modo significativo quando potenzialità ed attività sono armonizzate in una dinamica di azione reciproca di tipo Yin — Yang.
(Clicca sulle immagini per vederele ingrandite)

Modello Emisferico



Modello Imbuto

È il modello più interessante. Tutti i pianeti sono raccolti in una metà della sfera celeste (spesso in un'area meno estesa), tutti eccetto uno. Questo si presenta isolato e costituisce quello che è chiamato "figlio unico". Spesso separato dagli altri, o dall'orizzonte o dal meridiano. Il simbolo è più adeguato quando il pianeta si trova in una pur ampia opposizione al centro di gravità (o punto meridiano), del gruppo degli altri pianeti. L'immagine simbolica è quella di un imbuto, la forza generata dal raggruppamento dei nove pianeti è canalizzata da un sottile flusso che viene liberato attraverso la stretta apertura dell'imbuto.
Nel caso di Marte come pianeta isolato, deve essere visto come un fuoco particolarmente inteso di attività, perché la forza di tutti gli altri pianeti è concentrata e liberata nel punto in cui si trova Marte nella carta. Se il pianeta è Retrogrado, accentua il significato rivoluzionario del pianeta; la forza è rivolta all'interno. Preferibilmente non ci dovrebbe essere nessuna casa vuota nel gruppo e in nessun caso più di una. Invece di un pianeta isolato ce ne possono essere due in esatta congiunzione.

Modello Altalena

L'immagine simbolica di un'altalena che implichi un'alternanza constante di attività da un'estremità ad un'altra, sebbene possa essere quello che accade nella coscienza di una persona nata con questo tema. Molto dipende da come sono divisi i dieci pianeti: due pianeti possono trovarsi separati in una metà e gli altri otto nell'altra; ma anche il peso planetario sia suddiviso con cinque pianeti in ciascun emisfero; questo è il modello più evidente, ed entrambi i lati formano aspetti di opposizione o di una linea che colleghi i centri di gravità dei due gruppi.
Questi due gruppi possono essere strette aggregazioni di pianeti, o i pianeti possono essere più spaziati, ma ciascun gruppo dovrebbe essere separato dall'altro da non meno di due case vuote, e non ci dovrebbe essere più di una casa vuota in ciascun gruppo. Quando si trovano solo due pianeti a un'estremità della configurazione, tendono a fare da contrappeso ed agire come un freno, o deterrente, se consideriamo il processo dell'azione indicata dal gruppo più grande.
Può essere un mezzo per raggiungere una realizzazione più profonda ed obiettiva. Se i due pianeti sono vicini, ma non in congiunzione, possono essere considerati una duplica apertura di un imbuto. A volte, in un tipo di altalena, i pianeti sono disposti su entrambi i lati di forte opposizione (Pesci –Scorpione), mentre l'opposizione lega (Ariete – Bilancia). Questo è un modello in movimento, un tentativo ripetuto di raggiungere un equilibrio incerto.
Caratteristica del tipo altalena è una tendenza ad agire sempre con una considerazione di punti di vista opposti o attraverso una sensibilità e una possibilità contrastante e antagonistica. Il temperamento ha la sua esistenza in un mondo di conflitti, di precise polarità.

Modello Altalena


Modello quadruplice

I pianeti sono divisi in quattro gruppi; o in un gruppo e tre pianeti isolati; o due gruppi e due pianeti isolati. Nei casi in cui tutti i pianeti sono disposti abbastanza precisi a formare una croce con quattro braccia; il concetto di modello quadruplice dovrebbe essere più ampio, almeno una croce a T.
Se la carta presenta molti quadrati, ma anche forti trigoni e sestili, denota ambizione e volontà di affrontare la vita direttamente e con coraggio, far sentire la propria presenza.

Modello a stella

Modello raro. Quattro quinti della carta possono includere da quattro a sei pianeti, e gli atri possono essere divisi uniformemente tra le case rimanenti, ma non in case successive. Questo genere di carta, anche se non con una perfetta distribuzione, rivela una natura particolarmente integrata e creativa, con vasti interessi, purché al distribuzione sia ben equilibrata e armonica.
Qualunque modello di distribuzione prodotto dal processo regolare di divisione in due, tre, quattro, rientra in questa serie armonica di modelli geometrici.
Alcune carte in cui il modello non ha un carattere armonico, è detto a distribuzione non armonica dei pianeti; cioè non rientra in nessuna classificazione. Carte che appartengono a due modelli entrambi validi: ogni modello non armonico va considerato un caso individuale insolito. Ciò suggerisce una persona con un temperamento, o un karma, che evidenzia un modo del tutto unico di rispondere alla vita e alla società, un destino speciale. anticonformismo, ma può essere sviante. L'individualità della persona può essere forte e accentuata ma capace di operare a livello di vita normale. Ma può trattarsi anche di un carattere eccentrico.

Modelli Triangolari

Gli altri modelli erano espressione di un dualismo di fattori: contrasto tra emisfero pieno e emisfero vuoto, tra un pianeta opposto a un'aggregazione di tutti gli altri pianeti. Altri modelli implicano un principio di formazione triangolare. Il modello ideale è quello in cui troviamo i pianeti divisi in tre gruppi, in cui ciascuno occupa una casa, lasciando libere le altre nove.
Altri esempi: sei pianeti sono ammucchiati in due o tre case consecutive, due pianeti sono in un ampio trigono col centro di gravità di questo gruppo e altri pianeti formano trigoni col gruppo più ampio e con la coppia di pianeti; tutti i pianeti sono ammucchiati entro un trigono più o meno esatto, lasciando il resto della carta vuoto.

Modello Treppiede
fondamento del modello è l'aspetto di trigono (Luna + SaturnoR simboli di passato, del karma, dei rapporti con i genitori). Quando sei pianeti sono raggruppati intorno all'ASC i tre gruppi unito rapporto riguardano la forza della personalità del presente. Il trigono è un aspetto di crescita nella coscienza.

Modello Grappolo
i pianeti si trovano in non più di quattro case `contigue entro 120°. Tale modello denota una concentrazione dell'attenzione su una precisa area di operazione. non ci sono aspetti di opposizione perciò una scarsa consapevolezza obbiettiva dei grandi problemi. Il nativo può essere guidato da uno scopo altamente focalizzato; può essere il lato positivo, ma quanto meno è una situazione limitante. Non è frequente negli elenchi di oroscopi degni di nota: forse il successo richiede più di una sorta di cieca concentrazione di un'attività (successo come realizzazione esterna).

Modello Grappolo


Modello Angoli Aperti
Opposto al modello grappolo, si trova su una triplice divisione del cerchio ma i pianeti sono sparsi nei due terzi della carta, e il terzo rimanente è vuoto. Mentre nel modello grappolo c'era una focalizzazione di attività ed una concentrazione dell'attenzione su un area limitata, nel modello angoli aperti il fattore focalizzante è un tipo particolare di apertura a elementi "trascendenti", nelle situazioni della vita (trascendente non deve essere considerato comeivo solo a realizzazioni mistiche o forze occulte).

Modello Angoli Aperti


La persona è attivamente occupata in attività ben distribuite, ma tiene dentro di sé un aera di apertura verso influenze più personali o transpersonali e realizzazioni spirituali. Attraverso quest'area aperta può fluire l'ispirazione, a meno che non sia bloccata da tensioni personali o paure. Non ci dovrebbe essere più di una casa non occupata. L'opposizione di Saturno — Nettuno rivela un conflitto potenziale tra elementi individuali, tradizionali e collettivi, utopici nella personalità.


Nessun commento: