12 agosto 2008

Le Stelle e la Luna

Le Stelle: Aspetti simbolici

La caduta nella forma non ci porta a considerare la vita come a qualcosa di più grande, di assoluto, viviamo in modo individualistico, per soddisfare la nostra sete di esistenza. E' come essere precipitati in una notte buia, le Stelle ci aiutano a rischiararla se solo ci degniamo di guardare in alto. Queste luci ci aiutano a ricordare che non siamo soli, poiché gli dei , un tempo chiamati "gli splendenti", vegliano su di noi. Essi ci guidano per compiere il programma che è stato tracciato per noi al momento del nostro concepimento, a realizzare la giusta via. Se eseguiamo fedelmente il loro programma, la vita sarà per noi ciò che deve essere, senza le complicazioni che riusciamo a creare in virtù dei nostri ideali, che spesso sono solo la nostra più piena soddisfazione, e non gli ideali più nobili della nostra esistenza. La donna disegnata nell'arcano n.17 rappresenta la Vita, ed è raffigurata come una dea dolce e bella, che inginocchiata sulla riva di uno stagno, vi versa il contenuto di un'urna d'oro, da cui cola un liquido bruciante, vivificatore dell'acqua stagnante.

A quest'anfora tenuta con la mano destra, ne corrisponde un'altra tenuta con la sinistra, che riversa sulla terra arida un acqua fresca e fertilizzatríce. Questo secondo recipiente è d'argento e come il primo è inesauribile. La costante irrorazione tiene in vita la vegetazione, rappresentata da un ramo d'acacia, molto resistente alla siccità ed emblema della vita che rifiuta di estinguersi per ricordarci di non perdere mai la Speranza, che è uno dei significati principe di questo arcano. L'altra rappresentazione della vegetazione è raffigurata da una rosa sbocciata, che rappresenta i valori della bellezza e dell'armonia. La farfalla che si posa su questo fiore rappresenta la nostra capacità di liberarci delle nostre pesantezze, grazie alla bellezza che la vita ci offre. La giovane donna rappresentata nell'arcano 17 è la personificazione della vita terrestre, in tutto ciò che essa ha di seducente e di accattivante, è la natura amabile, clemente e bella, madre eternamente giovane che diviene la tenera amante dei viventi. E' indubbio che noi siamo molto attaccati alla vita terrena, come è indubbio che questa ci imponga delle schiavitù che raramente riusciamo a sublimare in valori alti e quando non riusciamo sprofondiamo nella notte, le Stelle ci vengono in aiuto per rischiarare questo buio e darci la nostra direzione iniziatica, così come una volta orientavano i naviganti nella notte.
Le stelle dell'arcano 17 sono 8, le più importanti sono quella più grande e quella più piccola. La più grande è da associare a Venere e all'influenza grandissima che ha in questa carta, il suo colore è giallo come quello delle quattro stelle medie che la contornano e che rappresentano le influenze di Mercurio, Marte, Giove e Saturno. La piccola stella azzurra posta sul capo della donna rappresentata nell'arcano 17 rappresenta la stella particolare di ogni personalità, poiché ognuno di noi ha la sua stella (la sua buona stella), il condensatore e filtro delle energie cosmiche che si concentrano su di noi. Gli ultimi due astri (sempre azzurri) sono i condensatori delle influenze che si esercitano sull'anima, la stella azzurra di destra raccoglie ciò che sì rivolge alla coscienza e alla ragione, quella di sinistra le intuizioni del sentimento e dell'immaginazione.
La stella azzurra guida anche il nostro sonno, spesso dandoci le piccole illuminazioni sulle decisioni da prendere nella vita che sono sempre più chiare dopo una notte di sonno. Se nell'arcano n.6 il giovane Innamorato sceglieva la sua strada, nell'arcano 17 l'adepto non può scegliere, perché è un predestinato, gli astri gli tracciano una sorte alla quale non si sottrae, poiché si abbandona dolcemente alle influenze celesti che devono condurlo sulla via dell'illuminazione.

Corrispondenza astrologica: Venere in Toro

Aspetti divinatori

La Donna consolatrice che rianima l'uomo accasciato dalla lotta per l'esistenza, la vita ripartita tra le creature, L'anima che lega la Materia allo Spirito, la Natura in attività, la notte e i suoi misteri, il sonno e le sue rivelazioni. immortalità, destino, predestinazione, ideale che la vita tende a realizzare, bellezza oggettiva. estetica. culto del bello. Religione della vita che santifica tutto ciò cui si collega, speranza. Grazia, buon umore.
capacità di sopportare allegramente le miserie della vita, idealizzazione della realtà, poesia, belle arti, musica, sensibilità, affinamento, tenerezza, compassione, adattamento alle necessità, carattere facile, innocenza, candore, ingenuità, ignoranza, giovinezza, fascino, seduzione, attrazione, sensualità, fantasticheria, abbandono. negligenza, fiducia, rassegnazione, fatalismo, astrologia, influenze astrali, protezione occulta, intuizioni, premonizioni, presentimenti, curiosità indiscreta. (O. Wirth)

Una stella che risplende nel proprio cielo, un destino felice, le brillanti prospettive, una riuscita. le ottime possibilità, gli eccellenti auspici che si realizzano grazie al concorso di circostanze fortunate, le facilitazioni, gli aiuti, le protezioni da parte di amicizie, gli appoggi influenti anche da parte di donne, una ricompensa, una piena soddisfazione, un imminente appagamento di speranze desideri progetti, il successo, il benessere, la prosperità, l'abbondanza, la diffusione delle idee, la buona intuizione, l'ispirazione positiva da ascoltare della quale occorre fidarsi a colpo sicuro, le rivelazioni, un miglior orientamento dell'esistenza che interviene nei periodo più difficili, la fortuna passiva, l'inerzia, il dolce far niente, la socievolezza, la conciliazione, la generosità, la pace, la discrezione, la riservatezza. serenità, la calma. l'emotività, la musica e gli strumenti musicali, il canto, la poesia, la pittura, il senso estetico, il talento, il successo artistico, la moda, i profumi. la raffinatezza. le persone e cose piacevoli eleganti attraenti desiderabili ed allegre, il romanticismo, il piacere, la seduzione, il fascino, la bellezza, l'attrazione, la frivolezza, la civetteria, la nudità, la bontà, la carità, la filantropia. i contatti sociali e i loro benefici, l'amore, unioni e relazioni sentimentali specialmente se molto sensuali romantiche segrete ma prive di colpi di scena, le esperienze intime importanti, una persona adorabile e devota, la passione, la carnalità, le coppie di amanti, un partner, un'associazione, un fidanzamento, un matrimonio. una nuova conoscenza amorosa, i conservatori i teatri le gallerie d'arte gli studi degli artisti, sale da ballo i luoghi di piacere, un artista, un esteta, un creatore di moda, un profumiere, un parrucchiere, un fioraio, un fabbricante di specchi, un buon consigliere sia per il settore artistico che finanziario. La speranza. (F.Spinardi)

Per la salute. L'eliminazione delle tossine, i reni, la gola, la voce (sensuale), la circolazione del sangue, il colorito, il gusto, la sensualità, la buona salute.


_____________________www.Arteka.it____________________



La Luna: Aspetti simbolici

La luce del giorno non consente di osservare le bellezze del cielo, per rendere questo possibile la Notte precipita la terra nelle tenebre, poiché le cose che stanno in alto si rivelano alla nostra vista solo a detrimento delle cose di quaggiù. Per osservare simultaneamente le cose del cielo e della terra ci serviamo del pallido chiarore diffuso dalla Luna, questo astro associa la propria luce a quella poetica delle Stelle, e inonda di una luce azzurrina tutto ciò che incontra. La Luna non brilla di luce propria. è un astro freddo illuminato dal Sole, unico dispensatore di energia e di calore, la luce lunare è fallace, i chiaroscuri che tanto ci affascinano in realtà non ci fanno percepire i contorni, i colori, le vere dimensioni di ciò che ci circonda. Ovviamente dove non arriva la nostra vista arriva la nostra immaginazione che aggiunge, o crede, quello che manca con i risultati tutt'altro che brillanti.

L'associazione tra la Luna e l'immaginazione è quasi scontato, l'immaginazione precede la ragione, noi prima immaginiamo poi ragioniamo. L'iniziato per conquistare la piena luce deve quindi attraversare il sentiero illuminato dalla luna a suo rischio e pericolo, imparare ad immaginare nel modo giusto, per avere quelle felici e geniali intuizioni che di spiegano le grandi verità o rischiare l'illusione, l'abbaglio e la pazzia. L'arcano n.18 ci mostra un laghetto dove gracidano delle rane, il loro baccano attira il viaggiatore curioso di contemplare la Luna che si specchia nell'acqua, man mano che avanza il terreno sotto i suoi piedi diventa sempre meno solido, finché viene il momento in cui i suoi piedi sprofondano, temendo di impantanarsi, egli indietreggia per trovare il terreno solido, e da lì ammira in tutta sicurezza il gioco della luce notturna sulla superficie dell'acqua. E' un monito sui prodotti dell'immaginazione che possono intrappolarci incantandoci dentro superstizioni. illusioni, chimere e fantasie. Conviene gustare il fascino dell'immaginazione preoccupandosi di restare su un terreno solido.
Dobbiamo sforzarci di penetrare il mistero, in pieno giorno sotto la luce solare, non percepiremmo nulla di ciò che si agita nelle profondità dell'acqua stagnante, ma al chiaro di Luna si vede un grosso gambero che emerge dall'acqua. Questo crostaceo ha il compito di nettare lo stagno da tutto ciò che è corrotto, dalle credenze grossolano che hanno fatto il loro tempo. Il suo colore rosso indica il fuoco interiore di quest'animale, che esprime un'attività incessante per compiere la sua missione salutare. Nell'analogia dei contrari, la carta della Luna corrisponde a quella del Papa, ma mentre quest'ultimo raccoglie le credenze per sintetizzarle sotto forma di dogmi positivi, il gambero procede per selezione negativa, divorando ciò che non ha più ragione di esistere, senza insegnare nulla a nessuno.
La strada che porta alla luce del Sole è sorvegliata da due cani, questi rappresentano i sorveglianti delle regioni proibite, dove l'immaginazione si smarrisce. Essi vegliano alla conservazione di ciò che è ammesso, sia nel campo della fede e del sentimento, sia per ciò che riguarda le istituzioni politiche e sociali. Le due torri sono anch'esse sentinelle e rappresentano: quella di destra l'avvertimento sulla triste sorte delle vittime dell'infatuazione lunare, esposte a perdere l'equilibrio mentale, la ragione, la salute fisica e morale e addirittura la vita. Quella di sinistra impartisce l'ammonimento sull'empietà di cedere alla curiosità tentatrice. Restiamo ignoranti, piuttosto che compromettere la salvezza della nostra anima. Se l'attrazione del mistero vince gli ammonimenti, l'iniziato proseguirà oltre le due torri dove errerà subendo l'influenza della notte sino allo spuntare del sole. che riporterà la ragione nella mente del nostro viaggiatore che nel frattempo si sarà arricchito delle intuizioni notturne apprese durante il suo viaggio nel mondo lunare.
La Luna è rappresentata nei Tarocchi come un disco d'argento sul quale spicca un volto femminile dai lineamenti gonfi. Da quest'immagine partono dei raggi gialli (forte influenza nel campo del materiale) e dei piccoli raggi rossi (debole influenza nel campo spirituale). Le gocce rosse verdi e gialle che salgono dalla terra all'astro, ci ricordano che la Luna non dà energia. ma la toglie. (da qui il vecchio detto popolare di non addormentarsi mai sotto i raggi della luna).

Corrispondenza astrologica: Luna in Cancro

Aspetti divinatori

L'oggettività, le apparenze esteriori, la forma visibile, ciò che ricade sotto i sensi, il contingente, il relativo, il teatro in cui si recita la vita umana, illusioni della materialità. Maya, immaginazione. Capricci, fantasie, stravaganze, errori e pregiudizi, pigrizia di spirito, credulità, superstizione, curiosità indiscrete, falso sapere, visionarismo, passività intellettuale, impressionabilità immaginativa, veggenza. lucidità sonnambolica, ripiegamento su se stesso, conversione. viaggi sull'acqua, navigazione. ricerche Iunghe e difficili lavoro imposto, schiavitù materiale, situazione equivoca, falsa sicurezza, pericoli. imboscate, adulazione, inganno, minacce vane, la luna rossa e i suoi effetti disastrosi, temperamento linfatico, idropisia. (O. Wirth)

Le tenebre del subconscio, gli istinti, le cose fantastiche, le frivolezze, l'imprevidenza, la prodigalità, la suscettibilità, la timidezza, l'ingenuità, la credulità. le fluttuazioni, l'incostanza, i capricci, lo sdoppiamento, gli avvenimenti non ancora ben definiti, l'incerta fortuna, le delusioni. la tristezza, la passività, l'apatia, la pigrizia. l'indolenza, la mollezza, la noncuranza, la negligenza, l'inazione, il parassitismo, il disordine, l'incoerenza, le menzogne, gli inganni passati o futuri, l'infedeltà, la divulgazione di un segreto, i pettegolezzi, le delazioni, le calunnie, le lettere anonime, gli scandali, gli equivoci. le apparenze, le inimicizie nascoste specie da parte di persone vicine. Le false amicizie e le insidie che nascondono, i furti generalmente commessi da vicini di casa parenti o domestici, i ricatti, i rapimenti, le truffe, le morti sospette. l'ispirazione, l'immaginazione. La fantasia, la memoria, la vita interiore, l'infanzia o l'età adulta, i ricordi più o meno ossessionanti, il passato o il lontano avvenire, la sensibilità, le emozioni, un carattere effeminato, la fecondità, la maternità, il parto. la madre, la moglie, l'intimità, la famiglia, la vita domestica, i parenti, il domicilio, gli immobili, le influenze dell'ambiente in cui si vive, gli episodi e gli amori romanzeschi, le folli passioni., una repulsione che segue un'attrazione, una donna nascosta o la cui esistenza è coperta dal mistero, un amante, una vedova, le attività a contatto col pubblico con le donne coi bambini, gli asili, i giardini d'infanzia, i ristoranti, gli alberghi, i caffè, i locali pubblici, gli empori, i commerci di alimentari, i municipi, le assemblee, le feste popolari. i luoghi malfamato, le località marine, le crociere, le strade, le gallerie, i sentieri, tutti i corsi d'acqua compresi laghi mari etc. l'umidità, le persone lunatiche cangianti e dispettose, mestieri che hanno a che fare con l'acqua e con l'infanzia, i fantasmi, le larve, i vampiri e il vampirismo psichico, la magia, i sortilegi, i malefici, i filtri, i veleni, le pozioni, le maledizioni, le influenze negative. la jettatura, le case infestate, le allucinazioni, le ossessioni, il delirio, il fanatismo, gli incubi. (F.Spinardi)

Per la salute: le funzioni digestive, lo stomaco, la nutrizione, le ghiandole salivari, la saliva, la linfa, le lacrime, il gran simpatico, occhio sinistro, l'utero, le ovaie.

Nessun commento: