13 giugno 2008

Segni Karmici



Tutti i segni sono karmici di per se stessi, ma alcuni danno indicazioni più potenti di altri e sono più legati al passato: Cancro, Vergine, Scorpione e Pesci. Sembra che la Vergine, lo Scorpione e i Pesci si addossino i debiti karmici più pesanti. Il nativo sostiene prove speciali, emotive, sociali, fisiche, aiutato da una maggiore capacità di accettazione.

I Pesci provano il bisogno di soffrire, di sacrificarsi; sembrano a volte andarsi a cercare dure prove. I Pesci sono adatti a comprendere questa sofferenza, come segno di sacrificio finale del servo sofferente che sa tramutare la sofferenza in liberazione spirituale.

Anche la Vergine è una tappa purificatrice; in questo stadio l'entità impara ad annullarsi al servizio degli altri; apprende ad avere il controllo del proprio corpo. Allo stadio Vergione compaiono i karma fisici. Questo segno simboleggia anche le messi: raccoglie ciò che ha seminato nelle vite precedenti.

Il segno dei Pesci e della Vergine rappresentano il punto che permette di chiudere un ciclo ed aprirne uno nuovo. La Vergine indica la fine della prima metà del cerchio, quello materiale verso quello spirituale; dopo di lei la Bilancia inizia un nuovo semicerchio.

I nativi dello Scorpione sono giunti al punto acuto della loro crisi karmica, a causa della loro natura profonda. Indica la morte simbolica di certe abitudini karmiche, di certi attaccamenti che impediscono di andare avanti. Questa morte gli permetterà di andare avanti.

Nel caso del Cancro, tutta la vita è una continua meditazione sul passato, sulle origini; si identifica con il significato karmico della casa quarta, trovandosi immerso emotivamente nella sua vita precedente. Un attaccamento all'infanzia anteriore si traduce a volte in timore verso il progresso.

Nessun commento: