4 luglio 2008

I pianeti retrogradi



Quando si parla di pianeti retrogradi si intende un movimento apparente all'indietro del pianeta, visto dalla Terra. La Terra, nel muoversi lungo la sua orbita, avanza più velocemente del pianeta, che dà così l'impressione di andare indietro. Ma esso continua ad andare avanti. L'Astrologia studia gli astri da un punto di vista terrestre. Il Sole e la Luna non ci appaiono mai retrogradi.
I pianeti retrogradi in un tema natale permettono di capire i problemi della persona e ci indicano il campo in cui è più difficile trovare un equilibrio. Un pianeta retrogrado può bloccare le migliori previsioni, le brillanti possibilità di una persona.
E' più frequente che i pianeti lenti appaiono retrogradi: Giove, Saturno, Urano, Nettuno e Plutone rimangono anche mesi in posizione retrograda.

Giove è retrogrado per circa 4 mesi all'anno;
Saturno è retrogrado 4 mesi e mezzo all'anno;
Urano è retrogrado 5 mesi all'anno;
Nettuno è retrogrado per circa 6 mesi all'anno;
Plutone è retrogrado per circa 6 mesi e una settimana all'anno (in inverno è sempre retrogrado).

I pianeti veloci sono retrogradi più raramente di quelli lenti, ma quando lo sono hanno un effetto bloccante molto potente sul destino dell'individuo. Occorre allora esaminare per mezzo di direzioni secondarie (contando sulle effemeridi: un giorno = un anno) per quanto tempo il pianeta rimane retrogrado al momento della nascita. L'anno della persona che corrisponde al giorno in cui il pianeta si rimette in marcia diretta, sarà l'anno in cui si libererà dal blocco.
Esiste una correlazione tra pianeti retrogradi e reincarnazione. Questi pianeti simboleggiano i tratti di carattere negativi che hanno le loro origini nelle vite precedenti.

  • I pianeti retrogradi con buoni aspetti indicano che i tratti negativi del carattere non sono profondamente ancorati alla personalità;
  • I pianeti retrogradi con aspetti cattivi indicano che i tratti negativi del carattere sono ripetuti in varie vite precedenti: essi sono parte integrante della personalità.


Nessun commento: