23 giugno 2008

I Nodi nei Segni (prima parte)



Nodo Nord in Ariete – Nodo Sud in Bilancia

Le incarnazioni precedenti non avevano permesso a quella persona di asserire la sua personalità: egli era stato il riflesso delle sue idee degli altri che cercava sempre di compiacere per farsi amare. Assorbito dalla famiglia, o dalla tribù di appartenenza, non esisteva come individuo; l’individuo si identificava con il gruppo, senza trovare il tempo e il coraggio di occuparsi di sé stesso. Godeva del sostegno del gruppo che provvedeva a prendere decisioni, evitandogli di assumersi responsabilità. Aveva acquisito grande esperienza nella vita sociale ma era incapace di imporsi o di fare una scelta tra due fazioni diverse. Indecisione, mancanza di carattere, faceva di lei un elemento decorativo o un’opportunista. Il suo temperamento artistico la portava a violente crisi emozionali alla minima disarmonia: deve imparare a controllare la sua eccessiva sensibilità, ha scelto di esistere come entità singola, di essere qualcuno, di possedere una libertà propria. Imparare a battersi da solo, prendere le sue decisioni, secondo il proprio giudizio. Aveva sacrificato i suoi gusti, le sue mire personali, le sue ambizioni per gli altri. Questa volta deciderà di realizzarsi, di sfidare l’opinione pubblica, di affrontare il suo ambiente. La prima parte della vita sarà ancora contrassegnata dalla sensibilità del passato per i possibili disaccordi con i suoi cari, ma la scelta che ha fatto rafforza la sua personalità.

Nodo Nord in Toro – Nodo Sud in Scorpione

Ha scelto con grande coraggio un destino difficile; il Nodo Sud in Scorpione, ha accumulato tanti rifiuti, nelle vite precedenti, da soffocarlo; ha deciso di far piazza pulita di tutto il marciume. Le abitudini cattive acquistate in vite precedenti persistono ancora, e i loro difetti incidono sul soggetto, per lo meno nella prima parte della sua vita. Hanno una conoscenza istintiva e innata delle bassezze umane; traffici illeciti di denaro, perversioni sessuali, pratiche di magia distruttiva; la maggior parte si è trovata invischiata in magia nera in una delle vite passate. Ha una ripugnanza istintiva per tutte le cose di cui aveva abusato, che l’ha portato alla distruzione. Sono dilaniati tra il desiderio di seguire la retta via e la tendenza alle abitudini del passato. Lo Scorpione è sempre stato il segno delle acque stagnanti, fetide e nere, prima che degli scarichi inquinanti nel mare lo rendessero una trappola mortale per gli animali. Questi soggetti manifestano in modo tanto evidente qualità e difetti dello Scorpione quando in questo segno non hanno né pianeti né angoli del ciclo. Trovano difficile equilibrare la vita sessuale e quella affettiva e hanno una vita familiare tormentata. Chi è attaccato allo Scorpione continuerà a subire violente passioni. Si sono incarnati con un programma preciso: difendere la vita, non uccidere, imparare la moderazione. Se sono ancora vicino allo Scorpione vivono nell’angoscia, tormentati da sensi di colpa, sentendosi minacciati in continuazione. Hanno reazioni violente all’angoscia e tendono a distruggere tutto ciò che amano, mentre il loro unico sogno è di costruire. Si calmeranno man mano che si avvicineranno al Toro. Devono sforzarsi di impiegare le loro forze in maniera costruttiva, arrivare al sereno amore della vita caratteristica del Toro: il riposo del guerriero.

Nodo Nord in Gemelli – Nodo Sud in Sagittario

Una forza della natura! Nelle sue vite precedenti non aveva né leggi né padroni e credeva solo nella virtù dell’azione, senza ascoltare nessuno. Nella vita attuale qualcosa di selvaggio, il gusto dei viaggi in terre lontane, l’avventura, i grandi spazi… Ha bisogno di aria, di movimento continuo, di cominciare sempre nuove cose che non ama poi portare a termine. Deve imparare a fissare l’attenzione su un progetto alla volta e a vivere e inserirsi nella società. La grande lezione è la pazienza, attenzione al dettaglio, il dialogo con gli altri. La vita matrimoniale è come una palla di piombo ai piedi, ed è bene che si trovi un compagno/a della vita dalle idee aperte e liberali. Si comporta da egoista, deve imparare a non calpestare il suo prossimo. Bisogna avere molto pazienza con lui a causa della mancanza di tatto. Bisogna aiutarli a civilizzarsi. Sono utili le terapie di gruppo. Non amano vivere in città; attinente a loro può essere un lavoro come viaggi e turismo. Il vivere in campagna può deprimerli. Il programma attuale prevede la vita in città perché imparino a frequentare i suoi simili, a rispettare i diritti degli altri. Lo sport è una necessità per loro. Hanno una sensibilità innata per la natura che devono trasmettere agli altri. L’energia, la vitalità e l’entusiasmo viene da una fede profonda nella divina provvidenza. Devono trasmettere questa fede ed imparare a comunicare.

Nodo Nord in Cancro – Nodo Sud in Capricorno

Il soggetto è un’anima molto vecchia che ha una profonda conoscenza delle cose; disprezzo per i giovani. In vite precedenti era una persona potente, un capo, un notabile, rivestiva un ruolo di autorità. In questa vita si dà da fare per riguadagnare il prestigio perduto. Anche se è un oscuro impiegato può essere insopportabile. Usa tutti i mezzi per attirare su di sé l’attenzione degli altri. Assume il ruolo di vittima, del martire incompreso. Non si fa scrupolo di creare una grande quantità di complicazioni affinché gli altri si occupino della sua persona. Interesse per la politica e le attività sindacali. È una persona molto capace, ma in una situazione che ritiene di non saper dominare, si dà malato. La sua mancanza di indulgenza verso sé stesso si estende anche agli altri: giudizio penetrante, critica feroce (congiunzione Nodo Sud – Mercurio). Non sopporta la minima critica, barricato in una torre d’avorio non permette a nessuno di penetrare nella sua fortezza. Le vite precedenti sono state imperniate sulla realizzazione delle sue ambizioni; egoista, materialista, sa calcolare freddamente, non si fa scrupoli di approfittare delle debolezze altrui. Capricorno come segno della vecchiaia, ora deve liberarsi della sua freddezza e rigidità ed ha scelto responsabilità pesanti, sia familiari sia lavorative. Deve aprire la sua sensibilità ai bisogni emotivi degli altri, imparare a tollerare le loro debolezze e le proprie. Deve ammettere di aver torto e chiedere scusa. Le esperienze gli insegneranno a scongelare il suo cuore e a non giudicare la gente, etichettandola per sempre. Deve aver cura di ben nutrire coloro di cui ha la responsabilità.

Nodo Nord in Leone – Nodo Sud in Aquario

Aquario come simbolo di amicizia. Il potere tende ad isolare coloro che lo detengono, il soggetto sarà costretto a lunghi periodi di solitudine che costituiscono una prova per sviluppare la sua forza. Agli inizi della sua vita attuale si lamenterà molto di non aver nessuno su cui contare e veder scomparire gli amici nel momento del bisogno. Questa solitudine è necessaria per realizzare il destino karmico, quello di essere un capo. Nelle vite precedenti è stato molto indipendente, aveva evitato di attaccarsi agli altri e non aveva permesso che gli altri si attaccassero troppo a lui. Il suo comportamento sarà ambiguo: cercherà la solitudine, pur detestandola; crederà di aver bisogno degli altri pur rifiutando i loro consigli. La sua debolezza è il volere degli amici a tutti i costi; capirà che è una cosa inutile e che deve portare da sé il peso del suo destino. Dal suo passato porta un grande disprezzo per le convenzioni e insofferenza per i regolamenti; si ritiene al di sopra della legge. Egli sarà felice quando potrà dedicarsi interamente a una grande causa. Nelle vita precedenti ha acquisito un grande rispetto per gli altri, senso di equità, giustizia sociale, ora deve farsi paladino di una giusta causa. Se il soggetto pende verso il Leone tenderà a dimenticare questi principi e abusare del suo potere. La forza e il talento organizzativo del Leone devono fargli esprimere in modo concreto le sue vedute progressiste e originali. Grande e generoso, magnanimo senza meschinerie, sa perdonare e non infierisce sul nemico vinto. In amore è generoso e fastoso ma commette l’errore di pensare che l’amore si possa comprare con il denaro. Il senso di indipendenza rende difficile la vita matrimoniale, e non di rado finisce la vita da solo o separato dal coniuge.

Nodo Nord in Vergine – Nodo Sud in Pesci

L’Entità è stata perseguitata, in vite precedenti, per le sue idee religiose; ha sofferto molto ed ha acquisito l’eccezionale dono della compassione per le sofferenze altrui. Può esser stata trascurata o maltrattata dalla famiglia, o sia stata in prigione, ospedale o reclusione forzata.
Ha un caos di sentimenti, di emozioni, di sogni, non è stata capace di una scelta delle persone a cui accordare simpatia e comprensione. Traumatizzato dalle sofferenze del passato, nella vita attuale può avere due atteggiamenti: o si lascia coinvolgere dalle sofferenze altrui tanto da esserne assorbito ed identificarsi con loro; o cerca di sfuggire le sofferenze altrui che gli ricordano troppo le proprie. Al minimo malanno pensa di essere sul punto di morire. Eterno piagnone, si lamenta in continuazione dei suoi guai, dei suoi malanni: non bisogna dagli molto ascolto! Ha finito col dimenticare che esistono altri tipi di vita, oltre alla sofferenza. Deve smettere di lamentarsi e aiutare veramente il suo prossimo. Professione di medico o di terapeuta. Ha l’abitudine di scoraggiarsi facilmente e ora bisogna incoraggiarlo. Sogna un mondo ideale ma deve imparare a mettere i piedi per terra e dare forma concreta ai suoi sogni. Liberarsi dell’eccessiva emotività, essere padrone di sé fronteggiando casi di emergenza. L’intuizione e le facoltà psichiche permettono di diventare ottimo guaritore. In materia di religione aveva più emozione che cultura: ora deve farsi idee chiare e precise. Sviluppare efficienza, attenzione al dettaglio, imporsi una disciplina senza perdere il valore della compassione e del perdono.


1 commento:

Rossella Schianchi ha detto...

Congratulazioni e grazie.
Ho girato molto per il web alla ricerca di una indicazione soddisfacente. E l'ho trovata.
Grazie di cuore.